Asparagi per tutti i gusti

Le mie storie

Appartengono alla famiglia delle Liliaceae, sono molto buoni, favoriscono la diuresi, inoltre sono depurativi; avete già capito che sto descrivendo gli asparagi, ortaggi che in questa stagione, non dovrebbero mancare sulla nostra tavola.

Ricchi di sali minerali: calcio, potassio, fosforo, cromo; ricchi di vitamine: B12, A, C, E che li rendono ottimi antiossidanti e protettori del sistema nervoso, ma non solo, aiutano ad aumentare le nostre difese immunitari; contengono asparagina, un vero e proprio “spazzino” per il nostro fegato, reni e intestino.

Composti per la maggior parte di acqua contengono le purine (molecole organiche aromatiche) che metabolizzate da diversi enzimi in acido urico, quindi un prezioso aiuto contro il ristagno dei liquidi.

Originari dall’Asia, ma diffusi anche in Europa, L’Italia, tra l’altro, vanta di essere uno dei maggiori produttori di questi fantastici ortaggi.

In base alla loro esposizione alla luce solare, possono essere bianchi, viola ma, quelli più ricchi di clorofilla e sicuramente più conosciuti, sono quelli verdi.

In cucina si possono utilizzare in molteplici ricette, sono ottimi da consumare sia cotti che crudi.

In questa stagione (quarantena permettendo) è piacevole “andare a fare asparagi nel bosco”, quindi salutari anche perché ci consentono di fare movimento fisico… ma come recita un antico proverbio “tutti salmi finiscono in gloria”, in questo caso sarebbe più idoneo dire che finiscono in una bella frittatina di asparagi.

Condividi sui social

Menu