Un piatto per la festa della Liberazione

Le mie storie

La scommessa di questa settimana di Aprile è quella di pensare ad un piatto che sia simbolo della festa della LIBERAZIONE… in questo periodo di “chiusura in casa” , mi vien da dire liberazione in tutti i sensi! Ovviamente la prima cosa da fare è RINGRAZIARE coloro che, pagando un prezzo altissimo, ci hanno permesso, anche se fosse solo la possibilità, di pronunciare la parola libertà. Potrebbe sembrare scontato ma non lo è. La Libertà non è mai banale o retorica, basta pensare a come ci sentiamo in questi giorni, costretti, anche se per il nostro bene, a stare in casa. Cos’è allora la libertà? Per me è semplicità, è aria pulita da respirare, è la bellezza del nostro paese, è la possibilità di esprimere la cultura come espressione delle nostre tradizioni.

Forse l’ho presa un po’ larga…   volete sapere, allora quale è per me IL PIATTO che rappresenta la liberazione? Gli spaghetti c’a pummarola ‘ncoppa”,   VIVA L’ITALIA!

Condividi sui social

Menu